Energia solare e green economy: cosa ne pensano gli italiani

Michael Hackhofer / 8 Gennaio, 2020 / Sostenibilità

Presentato a fine novembre 2019 il XVII Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy”, realizzato da Fondazione UniVerde e Noto Sondaggi

Ad emergere, in particolare, è la preoccupazione degli italiani in tema di cambiamenti climatici (che riguarda l’89% degli intervistati), ma in generale sono molti gli spunti interessanti che emergono dal report, in tema di energia solare, green economy e mobilità elettrica.

Vediamo, dunque, alcuni dei dati principali contenuti nel Rapporto.

Green New Deal e cambiamenti climatici

Green New Deal” indica la riconversione dei vecchi paradigmi economici verso una nuova economia verde, che sia ecologica, sostenibile e socialmente responsabile.

Tematiche di cui fino a qualche anno fa si parlava poco, ma che stanno entrando sempre di più anche nella quotidianità degli italiani: non è un caso, dunque, se il 72% degli intervistati dichiari di conoscere il significato dell’espressione sopra citata, e se l’85% di questi ritenga utile la transizione verso il Green New Deal.

Come anticipato, con il crescere della consapevolezza aumenta anche la preoccupazione legata ai cambiamenti climatici: l’89% di coloro che hanno già sentito parlare di “Green New Deal” si dichiara molto/abbastanza preoccupato, mentre il 79% ritiene che si stia facendo poco per contenere l’aumento delle temperature entro i 2 gradi.

Su questa tematica, sempre con riferimento all’Italia, appare interessante anche il fatto che solo il 2% consideri il Governo come entità più attiva per fermare il cambiamento climatico (ultimo posto, tra le opzioni proposte). In testa a questa graduatoria figurano “associazioni e società civile” (25%) e “scienziati” (24%).

Per quanto riguarda, invece, il settore che più si sta adoperando in tal senso, ai primi due posti appaiono “riuso e riciclo di materiali” (27%) e “produzione di energia da fonti rinnovabili” (24%).

Il ruolo dell’energia solare secondo gli italiani

Per quanto riguarda le fonti di energia sulle quali l’Italia dovrebbe puntare per il futuro, il 90% degli intervistati ha indicato quella solare (domanda a risposta multipla), con l’eolica – al secondo posto – distanziata di netto (66%).

In generale, l’89% degli italiani presi come campione ritiene il solare come la fonte di energia più compatibile con l’ambiente. Nel quesito relativo a come viene vista tale scelta (domanda con risposta multipla) il solare viene indicato come:

  • sicuro: 95%
  • burocraticamente difficile: 62%
  • caro da sostenere e gestire: 50%
  • un passaggio economicamente dispendioso: 51%
  • tecnicamente complesso: 44%

Il Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy” mette praticamente tutti d’accordo anche in tema di incentivi per il solare, visto che per il 93% degli intervistati il Governo dovrebbe agevolarlo ancora:

  • ripristinando gli incentivi, anche se di minore entità (per il 5%)
  • ripristinando gli incentivi che erano in vigore (per il 26%);
  • incentivando più di prima (per il 62%).

Infine, l’impianto fotovoltaico, con il 24%, si piazza al primo posto tra gli interventi considerati prioritari per l’efficienza energetica della propria casa.

Mobilità elettrica in Italia: cresce l’interesse per le e-car

Il report si concentra anche sul tema della mobilità elettrica, evidenziando un interesse crescente anche in questo ambito.

Agli intervistati è stato chiesto se sarebbero disposti ad acquistare un’auto elettrica al posto di una tradizionale, se potessero contare su una rete di ricarica diffusa e su costi (a parità di segmento) uguali a quelli per le auto a combustione. Il 61% ha risposto affermativamente (21% Sì certamente, 40% Sì probabilmente), con una variazione del 14% in più rispetto al Rapporto del 2018.

Il 66%, inoltre, ha risposto di credere che nel giro di 4/5 anni le colonnine elettriche saranno più diffuse.

Tale percezione, in effetti, è confermata anche dalla prova dei fatti, visto che – ad esempio – nei primi 8 mesi del 2019 le auto elettriche vendute in Italia sono aumentate del 109% rispetto all’anno precedente. Oppure, per quanto riguarda le stazioni di ricarica, di recente sono state attivate tutte quelle rapide del progetto EVA+, che consentono un pieno di energia in soli 30 minuti.

Per approfondire, potresti trovare interessante questo altro articolo del nostro blog: 4 miti da sfatare sulla mobilità elettrica.

Qui, invece, puoi consultare il XVII Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy”.

Vuoi investire in un futuro sostenibile, sfruttando al meglio l’energia solare? Progetta il tuo impianto fotovoltaico con il nostro software gratuito Solar-Planit oppure scopri subito i migliori prodotti del catalogo BayWa r.e.

Share This: