Scegli la lingua
Webshop Italia
English
Scegli un altro sito
Sito attuale:
Webshop Italia
Sito / Paese
Lingue
Social Media

Comunità energetiche: quale criterio nella ripartizione degli incentivi?

Sono diversi i decreti che hanno definito in maniera chiara la ripartizione degli incentivi dedicati alle comunità energetiche rinnovabili (CER) in Italia: in primis l’approvazione del Decreto Milleproroghe, poi quella relativa al Decreto  sulle Comunità Energetiche (16 settembre 2020) e infine l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri delle bozze del decreto attuativo per ciò che concerne le Direttive RED II e IEMD. Fondamentalmente, si tratta di normative che hanno la funzione di favorire e incrementare la produzione di energia verde generata in maniera, ovviamente, sostenibile.

Cosa sono le comunità energetiche?

Le comunità energetiche sono dei sistemi in cui la produzione dell’energia, derivante da fonti rinnovabili, viene condivisa tra tutti i membri delle comunità stesse.Si tratta, essenzialmente, di associazioni delle quali possono far parte cittadini privati, enti locali, imprese o attività commerciali. La loro peculiarità è legata al fatto che i membri, qualora chiaramente possiedano impianti di produzione energetica rinnovabile (come ad esempio il fotovoltaico), possono auto-consumare l’energia prodotta grazie alla possibilità di condividerla

La vera rivoluzione delle CER si basa sul fatto che  esse rappresentino a tutti gli effetti delle nuove reti di distribuzione energetica, dove il paradigma “da uno a molti” viene sostituito con quello “da molti a molti”. Viene quindi semplice comprendere come chi consumi energia sia anche lo stesso che la produce, ottenendo perciò notevoli vantaggi economici derivanti non solo da un evidente risparmio, ma anche dagli incentivi recentemente introdotti.

Incentivi CER: ecco le specifiche

Parlando di incentivi dedicati alle comunità energetiche rinnovabili, è importante innanzitutto ricordare che essi riguarderanno sia l’energia proveniente da fonti rinnovabili emessa su rete nazionale, sia quella condivisa tra i membri delle comunità stesse. Quest’ultima, ricordiamolo, riguarda l’energia prodotta dagli impianti ad energia rinnovabile ed auto-consumata dai membri delle comunità, anche grazie all’utilizzo di sistemi di accumulo. 

Per ciò che concerne l’energia immessa nella rete nazionale, comunque, i membri delle CER potranno beneficiare del ritiro dedicato GSE (Gestore dei Servizi Energetici) o della vendita al mercato, che generalmente si posiziona attorno ai 50€/MWh.

La quota di energia condivisa, invece, è soggetta a un incentivo ripartito in due componenti:

  •  la tariffa incentivante MISE, fissa per 20 anni, pari a 100€/MWh per l’autoconsumo collettivo e 110€/MWh per le comunità energetiche.
  • rimborso per minori costi di sistema derivanti dalla condivisione di energia, individuato da ARERA, pari a 9€/MWh.

Ricordiamo che per “energia condivisa per autoconsumo” si intende, per ogni ora, il minimo tra la somma dell’energia elettrica effettivamente immessa e la somma dell’energia elettrica prelevata dalla rete. Complessivamente, quindi, le comunità energetiche rinnovabili sono soggette a un incentivo di 119€/MWh per quanto riguarda la quota di energia condivisa.

Ripartizione degli incentivi all’interno di una CER

C’è di più! Uno studio del Dipartimento di Energia del Politecnico di Torino ha elaborato degli algoritmi per ripartire gli incentivi all’interno della stessa comunità energetica.
Il processo di elaborazione si è basato su una simulazione in cui è stata presa in considerazione un’ipotetica comunità energetica composta da 100 famiglie e alimentata da un impianto fotovoltaico da 100 kWp. Il risultato ha prodotto sei ipotetici scenari per capire come condividere i profitti tra utenti e prosumers (con questo termine, derivante dalla fusione delle parole “producer" e “consumer”, si definisce l’”utente tipo” di una comunità energetica rinnovabile, che non si limita al ruolo di semplice consumatore ma produce anche l’energia che consuma). Il principale risultato di questo studio è legato alla scoperta che una CER ha la possibilità di rendere alcuni membri più redditizi di altri attraverso uno specifico meccanismo di remunerazione. Quest’ultimo, assieme alla necessità di identificare con chiarezza le tipologie di utenti coinvolti, risulta un aspetto fondamentale per massimizzare i profitti e per convincere tutti i membri a rimanere o entrare in una comunità energetica.

Inoltre, è importante ricordare che l’elaborazione di un metodo standardizzato basato su algoritmi consente di offrire la possibilità alle comunità energetiche di distribuire ai propri membri gli incentivi riconosciuti dal GSE, sulla base dei criteri inseriti nel regolamento e che attengono agli obiettivi della CER medesima. Ogni comunità energetica potrà infatti riservare una parte di incentivi a scopi sociali o progetti speciali che non siano direttamente vincolati all’energia, ma che risultano comunque coerenti con azioni atte al rispetto della sostenibilità ambientale.
 

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel
Torna all'inizio