Fotovoltaico e intelligenza artificiale: il progetto Digital Twin Solar

Gloria Cipressi / 22 Settembre, 2020 / Fotovoltaico

Intelligenza artificiale a servizio del fotovoltaico, per aumentare l’efficienza e l’affidabilità di impianti e sistemi di accumulo.

Il progetto di ricerca Digital Twin Solar, avviato da SMA Solar Technology AG insieme ai propri partner di ricerca, nasce con l’obiettivo di studiare e sviluppare le nuove opportunità offerte dall’AI applicate al fotovoltaico.

Il progetto, della durata di 3 anni, è promosso anche dal ministero federale tedesco dell’economia e dell’energia, con un contributo di circa 3,5 milioni di euro. Vediamo quali sono gli aspetti più rilevanti e in quali ambiti si stanno concentrando gli studi.

SMA e fotovoltaico: sfruttare le potenzialità della digitalizzazione

Come anticipato, il progetto Digital Twin Solar vede la presenza di SMA insieme a partner di ricerca quali:

  • eoda GmbH;
  • TESVOLT GmbH;
  • KEO GmbH;
  • Università di Kassel;
  • Università delle scienze applicate (HAW) di Amburgo.

Apprendimento automatico e intelligenza artificiale possono rappresentare il futuro, neanche tanto lontano, del settore del fotovoltaico, per sfruttare al meglio l’energia solare e i sistemi di accumulo.

Il progetto prevederà innanzitutto un lavoro approfondito di analisi delle diverse tipologie di dati disponibili, in tutte le fasi: dal rilevamento durante lo sviluppo e produzione degli impianti fotovoltaici e dei sistemi a batteria, fino al loro effettivo funzionamento.

Inoltre, per i casi applicativi più promettenti, verranno poi sviluppati anche sistemi pilota idonei all’uso. Soluzioni su misura, quindi, per sfruttare le potenzialità della digitalizzazione e del collegamento alla rete, in modo da alzare ulteriormente l’asticella e ottenere nuovi livelli di efficienza e affidabilità.

La collaborazione tra diverse realtà del settore informatico, di analisi dei dati e delle telecomunicazioni, insieme a produttori di inverter e sistemi di accumulo, sarà dunque un punto cardine per centrare gli obiettivi preposti.

Il ruolo chiave degli inverter, per impianti fotovoltaici più efficienti

Tra gli obiettivi del progetto Digital Twin Solar vi è lo sviluppo di nuovi servizi basati sull’analisi dei dati. Un esempio, in questo senso, può essere rappresentato da sistemi per la manutenzione predittiva degli impianti fotovoltaici, che potrebbero rendere ancor più efficiente la progettazione e la gestione degli stessi.

Tutto ciò avrebbe ripercussioni positive non solo sulla sicurezza, ma anche su una ancor più marcata convenienza delle energie rinnovabili a livello mondiale.

Per questo motivo gli inverter assumono un ruolo sempre più centrale nello sviluppo di nuove tecnologie basate sull’intelligenza artificiale: oltre a garantire rendimenti ottimali e a permettere di monitorare l’impianto FV, sono componenti chiave anche per aiutare le reti di distribuzione ad essere più stabili e sicure.

Come afferma André Gensler, Senior Data Scientist di SMA, gli inverter “forniscono dati preziosi che già oggi vengono impiegati per una migliore integrazione dell’energia solare nella rete elettrica”.

“Il collegamento in rete degli inverter con gli altri componenti di sistema” – prosegue – “consente un rilevamento dati ancora più ampio e, con esso, la modellizzazione di un ‘gemello digitale’ di interi impianti FV. In questo modo, sfruttando l’apprendimento automatico sarà possibile in futuro ottimizzare anche unità di impianto più estese“.

SMA: inverter, mobilità elettrica e non solo

Il Gruppo SMA rappresenta ad oggi uno dei principali leader mondiali nello sviluppo di tecnologie per il fotovoltaico, basti pensare che:

  • gli inverter SMA installati, in oltre 190 Paesi, contano una potenza totale di oltre 85 GW;
  • sono più di 1.500 i brevetti e modelli di utilità registrati dal Gruppo.

Chiaro, dunque, come la ricerca di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate permetta di coprire efficacemente esigenze e ambiti diversi: fotovoltaico per impianti privati (ad esempio con gli inverter Sunny Boy, Sunny Boy Storage e Sunny Tripower) e per impianti commerciali (Sunny Highpower), ma anche wallbox di ricarica auto elettriche, con SMA EV Charger.

L’azienda, inoltre, ha lanciato di recente anche SMA 360°, un’applicazione dedicata a installatori e tecnici del settore, per avere sempre a portata di mano tutto ciò che riguarda simulazione, progettazione, commissioning, monitoraggio impianti e analisi dei guasti. Per approfondire, scopri maggiori dettagli su SMA 360°.

In generale, negli ultimi anni, la ricerca tecnologica nel campo del fotovoltaico ha fatto davvero passi da gigante, e di certo nessuno dei principali player del mercato ha intenzione di fermarsi ora. Un altro esempio interessante, di cui si sente spesso parlare ultimamente, può essere quello della blockchain applicata al settore dell’energia solare, di cui abbiamo parlato anche in questo articolo del nostro blog.

Se la tecnologia ti affascina, e vuoi sfruttarla al meglio per progettare impianti fotovoltaici efficienti e all’avanguardia, guarda il nostro catalogo prodotti oppure contattaci per parlare con un nostro professionista.

Share This: