Friuli-Venezia Giulia: incentivi sui sistemi di accumulo fotovoltaico

Michael Hackhofer / 16 Gennaio, 2020 / E-Mobility

L’Amministrazione regionale del Friuli-Venezia Giulia ha ufficializzato la concessione di incentivi sui sistemi di accumulo degli impianti fotovoltaici.
Nel 2019, tale contributo era stato annunciato anche da Lombardia e Veneto, con quest’ultimo che aveva poi previsto un ulteriore rifinanziamento di altri 5 milioni di euro (per un totale di 7 milioni).

Nuovi contributi sul fotovoltaico, dunque, saranno a disposizione anche delle famiglie friulane: vediamo, nello specifico, cosa prevede il bando.

Cos’è e chi può beneficiare del bando sui sistemi di accumulo

Il “contributo per acquisto e installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici” prevede la copertura fino al 50% delle spese ammissibili, per un importo massimo di 3 mila euro per ogni intervento.

Tale contributo è a fondo perduto e cumulabile con altri contributi o incentivi pubblici (incluse le detrazioni fiscali), nel limite dell’importo della spesa ammissibile.

Ma chi può beneficiare di queste agevolazioni?

Solo le persone fisiche, titolari (o che lo saranno) di un impianto fotovoltaico in Friuli-Venezia Giulia, per l’acquisto e l’installazione di un sistema di accumulo di energia.

È possibile, inoltre, presentare una sola domanda:

  • per ogni nucleo familiare;
  • per ogni sistema di accumulo (con riferimento a ogni punto di connessione).

Sono da considerarsi soggetti esclusi dal bando friulano, invece, tutti quelli diversi dalle persone fisiche.

Bando sistemi di accumulo in Friuli: quali sono le spese ammissibili (e quali no)

Le spese ammesse dal contributo sono quelle relative all’acquisto e all’installazione di sistemi di accumulo in Friuli.

Sono incluse nel finanziamento, inoltre, anche quelle sostenute per interventi realizzati in seguito alla presentazione della domanda.

Al contrario, le spese non ammissibili sono quelle per:

  • acquisto e installazione di sistemi di accumulo al piombo, gel di piombo e acido;
  • acquisto e installazione dell’impianto fotovoltaico;
  • interventi edilizi per l’installazione del sistema di accumulo;
  • costi accessori relativi agli adempimenti richiesti dal GSE e/o dal distributore di energia elettrica;
  • consulenza, offerta da professionisti, per assistenza sull’Avviso del bando;
  • sistemi di accumulo realizzati e pagati prima della domanda;
  • prestazioni o forniture (documentate da fatture) effettuate: da soggetti che, rispetto al beneficiario, sono in relazione di coniugio, parentela o affinità entro il secondo grado; da società con cui il beneficiario si trovi in relazione di coniugio, parentela o affinità entro il secondo grado rispetto a soci o amministratori (o sia egli stesso socio o amministratore).

Infine, non sono ammissibili anche i sistemi di accumulo su impianti fotovoltaici incentivati dal GSE con il Primo Conto Energia in scambio sul posto (DM 28 luglio 2005).

Come presentare domanda per il contributo sui sistemi di accumulo

La presentazione della domanda di accesso al contributo può essere effettuata solo online, dalle ore 9.00 del 16 dicembre 2019 alle ore 16 del 30 gennaio 2020.

La domanda può essere presentata solo dal proprietario dell’immobile, che deve anche essere:

  • il titolare dell’impianto fotovoltaico;
  • colui che sosterrà la spesa per l’acquisto e installazione del sistema di accumulo;
  • l’intestatario delle relative fatture e quietanze di pagamento.

Oltre a dover essere in possesso di almeno un Account Base, ottenuto dal sistema di accreditamento loginFVG, altri dati richiesti al proprietario sono:

  • documento di identità in corso di validità;
  • dati anagrafici, recapito telefonico, indirizzo e-mail;
  • dati catastali dell’immobile di proprietà e di residenza;
  • importo della spesa prevista per l’intervento;
  • allegato “dichiarazione atto di notorietà del beneficiario” (compilato e sottoscritto);
  • ricevuta F23 di pagamento del bollo.

Per maggiori dettagli, qui puoi trovare l’Avviso pubblicato sul sito della Regione Friuli oppure un altro articolo del nostro blog relativo a incentivi su auto elettriche ed ecologiche (attivo anch’esso in Friuli).

Per un sistema di accumulo efficace ed efficiente, hai bisogno di una progettazione attenta e di prodotti di qualità: scopri le caratteristiche di queste 3 batterie di accumulo per fotovoltaico presenti nel catalogo prodotti BayWa r.e. oppure contattaci per saperne di più.

Share This: