Scegli la lingua
Webshop Italia
Scegli un altro sito
Sito attuale:
Webshop Italia
Sito / Paese
Lingue
Social Media

Panoramica sulle Smart City, le città del futuro

Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità. Sono queste le parole chiave alla base del modello Smart City, un nuovo modo di intendere l’ecosistema “città” attraverso modalità più intelligenti di gestire le risorse disponibili. Infatti, quando si parla di questa nuova tipologia di città, identificarle semplicemente come “centri urbani hi-tech” è riduttivo.

Cosa sono le Smart City

Per identificare con chiarezza le Smart City, iniziamo con la definizione che ne da l’Unione Europea:

“un luogo in cui le reti e i servizi tradizionali sono resi più efficienti con l’uso di soluzioni digitali a beneficio dei suoi abitanti e delle imprese. Una città intelligente va oltre l’uso delle tecnologie digitali per un migliore utilizzo delle risorse e minori emissioni. Significa reti di trasporto urbano più intelligenti, impianti di approvvigionamento idrico e di smaltimento dei rifiuti migliorati e modi più efficienti per illuminare e riscaldare gli edifici. Significa anche un’amministrazione cittadina più interattiva e reattiva, spazi pubblici più sicuri e un migliore soddisfacimento delle esigenze di una popolazione che invecchia”

Possiamo vedere, quindi, come le Smart City si pongano il duplice obiettivo di incrementare il benessere dei loro abitanti e, al contempo, ottenere un impatto quasi nullo dal punto di vista climatico. 

Il primo aspetto si esprime, oltre che attraverso una gestione più efficace di infrastrutture e spazi, anche con un maggior numero di opportunità di lavoro grazie alla comparsa di nuovi servizi. 
Il secondo punto, oltre a contribuire alla qualità della vita dei cittadini, va anche a migliorare la salute generale del pianeta grazie alla riduzione al minimo delle emissioni.
Essenzialmente, affinché una Smart City venga definita tale, deve annoverare una serie di caratteristiche che si collocano in tre ambiti principali: spazi, infrastrutture e mobilità.


Spazi, infrastrutture e mobilità: tutto più “smart” e “green”

Parlando di progettazione degli spazi, è fondamentale ricordare che qualsiasi Smart City deve basarsi sull’utilizzo di fonti energetiche sostenibili. Per questo motivo, diventa imprescindibile la presenza di aree verdi che integrino sia la progettazione di edifici realizzati prevalentemente con materiali non inquinanti a basso impatto ambientale, sia la presenza di sistemi di produzione energetica basati sull’utilizzo di risorse rinnovabili. 

Ricordiamo, inoltre, che una Smart City deve anche essere sinonimo di “città connessa”. Le grandi possibilità offerte dalla connettività, devono infatti esprimersi in ogni ambito, ma soprattutto per ciò che concerne le infrastrutture: il monitoraggio dei consumi energetici, dei servizi e della mobilità attraverso piattaforme e applicazioni “intelligenti”, dev’essere disponibile per ogni cittadino, contribuendo ad ottimizzare e rendere più efficiente il suo rapporto col complesso urbano.

Proprio per quanto riguarda la mobilità, infine, la parola d’ordine è sempre “green”: i parcheggi pubblici, ad esempio, sono collocati fuori città e ben collegati al centro urbano per ridurre al minimo l’inquinamento cittadino.

Inoltre, ricordiamo anche la sempre più diffusa pratica del Car Sharing grazie al quale è possibile sfruttare le potenzialità offerte dalla connettività (le auto disponibili si individuano e prenotano tramite app) evitando al contempo sprechi di risorse e inquinamento.

Le Smart City in Italia

Anche l’Italia, come il resto del mondo, sta comprendendo sempre di più la necessità di rendere la vita urbana più inclusiva e vivibile grazie alle risorse di informazione messe a disposizione nei Big Data. Oltre a ciò, alla luce delle risorse naturali di cui dispone, il nostro paese ha intuito che le Smart City rappresentano anche il modello perfetto per concretizzare quel progetto di transizione ecologica su cui da anni si sta lavorando.

Come dimostra una ricerca del Politecnico di Milano, infatti, recentemente si è registrata una netta evoluzione di questo fenomeno in Italia. Nello specifico, è emerso che il 28% dei comuni ha dato il via almeno a un progetto dedicato all’avanzamento tecnologico dei suoi servizi e allo sviluppo in termini di sostenibilità. Lo stesso studio ha inoltre evidenziato come la cifra salga al 50% per ciò che concerne i comuni più grandi, una percentuale destinata certamente ad aumentare grazie ai 10 miliardi dedicati dal PNRR al progetto.

Attualmente, la città che si sta distinguendo maggiormente in questi termini è senza dubbio Firenze, seguita a ruota da Milano e Bologna.
La prima, nonostante il suo celebre legame con il patrimonio storico rinascimentale, vanta anche il primato italiano in termini di trasformazione digitale, secondo la classifica ICity Rate. La strategia di sviluppo urbano di Firenze punta al 2030 ed è incentrata su tre aspetti fondamentali: connessione, innovazione, E-mobility.

Tra le città più distintive in termini di innovazione, è d’obbligo citare Milano dove, oltre a Smart City Lab, il progetto che ha preso vita nel 2014 con lo scopo di trasformare la città in una Smart City a tutti gli effetti, non possiamo non ricordare il Bosco Verticale, una torre progettata dall’architetto Mario Cucinella, che incarna totalmente le caratteristiche innovative richieste dalle nuove “città intelligenti”. Il complesso residenziale è interamente dotato di intelligenza artificiale ed è completamente sostenibile sia dal punto di vista dei materiali utilizzati che dell’efficienza energetica.

Anche Bologna si è distinta per la sua capacità di innovare e guardare al futuro avviando già nel 2021 il suo progetto di digitalizzazione che punta su una piattaforma capace di integrare le caratteristiche principali del territorio, garantendo al tempo stesso i diritti fondamentali di socialità, istruzione, sviluppo e salute.
 

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel
Torna all'inizio