Scegli la lingua
Webshop Italia
English
Scegli un altro sito
Sito attuale:
Webshop Italia
Sito / Paese
Lingue
Social Media

Superbonus Alberghi 80%: come funziona

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto-legge n.152 del 6 novembre 2021, il cosiddetto Decreto PNRR, diventa effettivo anche il Superbonus Alberghi. Credito d'imposta all'80% e contributo a fondo perduto fino a un massimo di 100 mila euro, per gli interventi ammissibili di riqualificazione edilizia ed energetica. Gli incentivi sono rivolti ad alberghi, hotel, strutture ricettive all'aria aperta e agriturismi, ma anche alle imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale (compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici e i parchi tematici). Approfondiamo meglio cos'è e come funziona il Superbonus Alberghi 80%.

Superbonus Alberghi: come funziona

Il Decreto PNRR dedica i primi 4 articoli al settore del turismo, prevedendo delle agevolazioni con l'obiettivo di migliorare la qualità dell'offerta ricettiva. Alle attività sopra menzionate, infatti, è riconosciuto un credito d'imposta fino all'80% delle spese sostenute per gli interventi agevolabili (che puoi trovare nel prossimo paragrafo) e un contributo a fondo perduto non superiore al 50% delle spese ed entro un limite di 100 mila euro. Nel dettaglio, tale contributo viene riconosciuto fino a un importo massimo di 40 mila euro, che però può essere aumentato, anche cumulativamente:

  • fino a ulteriori 30 mila euro, nel caso l'intervento preveda una quota di spese per la digitalizzazione e l'innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica di almeno il 15% dell'importo totale dell'intervento;
  • fino a ulteriori 20 mila euro, qualora l'impresa o la società abbia i requisiti previsti per l'imprenditoria femminile (in base all'art.57 del decreto legislativo 11 aprile 2006, n.198) o per quella giovanile (ovvero: società cooperative e società di persone, costituite in misura non inferiore al 60% da giovani tra i 18 e 35 anni; società di capitali le cui quote di partecipazione sono possedute in misura non inferiore ai due terzi da giovani e i cui organi di amministrazione sono costituiti per almeno i due terzi da giovani; imprese individuali gestite da giovani);
  • fino a ulteriori 10 mila euro per le imprese con sede operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna o Sicilia.

Come stabilito al comma 3, l'ammontare massimo del contributo viene erogato in un'unica soluzione alla conclusione dell'intervento. Tuttavia, può essere concessa un'anticipazione non superiore al 30%, presentando idonea garanzia fideiussoria rilasciata da una banca, da un’impresa assicurativa o da un intermediario finanziario iscritto all'albo (articolo 106 del D.Lgs. 385/1993), oppure una cauzione costituita- a scelta del beneficiario - in contanti, con bonifico, in assegni circolari o in titoli di Stato. Gli incentivi non sono cumulabili con altri contributi, sovvenzioni o agevolazioni pubblici concessi per gli stessi interventi del Superbonus Alberghi.

Superbonus Alberghi 80%: gli interventi agevolabili

Quali sono gli interventi agevolabili con il Superbonus Alberghi? A specificarlo è il comma 5 dell'articolo 1. Il contributo a fondo perduto e il credito d'imposta all'80%, dunque, sono riconosciuti per le spese sostenute per:

  • interventi di incremento dell'efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica;
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  • interventi edilizi quali manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione;
  • realizzazione di piscine termali e acquisizione di relative attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività;
  • spese per la digitalizzazione.

Tra le spese ammissibili sono incluse anche quelle per la progettazione di tali interventi. Le agevolazioni sono previste per gli interventi realizzati tra il 7 novembre 2021 - ovvero la data di entrata in vigore del decreto - e il 31 dicembre 2024. Anche gli interventi avviati dopo il 1° febbraio 2020, e non ancora conclusi, possono rientrare tra quelli cui spettano gli incentivi, a condizione che le relative spese siano state sostenute a decorrere dal 7 novembre 2021.

Superbonus Alberghi: credito d'imposta e risorse stanziate

Il credito d'imposta dell'80% è utilizzabile solo in compensazione tramite modello F24, a decorrere dall'anno successivo a quello in cui sono stati realizzati gli interventi. Il modello F24 dovrà essere presentato esclusivamente tramite i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, pena il rifiuto dell'operazione di versamento. In generale, gli incentivi sono concessi secondo l'ordine cronologico delle domande e fino ad esaurimento delle risorse stanziate annualmente, ovvero:

  • 100 milioni di euro per il 2022;
  • 180 milioni di euro all’anno per il 2023 e il 2024;
  • 40 milioni di euro per il 2025.

È prevista, inoltre, una riserva del 50% per gli investimenti di riqualificazione energetica. Come indicato al comma 15 dell'articolo 1, tra l’altro, entro il 31 marzo 2025 il Ministero del turismo emanerà un decreto volto ad aggiornare gli standard minimi dei servizi e delle dotazioni per la classificazione di strutture ricettive e imprese turistiche. Su questo argomento, potrebbero interessarti anche i seguenti articoli riguardanti il Superbonus 110%:

Sei un installatore o un progettista di impianti FV e vuoi capire come possiamo supportarti nella realizzazione di sistemi fotovoltaici per i tuoi clienti? Contattaci senza impegno per richiedere subito maggiori informazioni.

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel

Hai selezionato Australia. Ora sarai indirizzato al sito web australiano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Canada. Ora sarai indirizzato al sito web canadese.

Switch Cancel

Hai selezionato Danimarca. L’attività danese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Finlandia. L’attività finlandese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Francia. L’attività francese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Germania. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web tedesco. 

Switch Cancel

Hai selezionato Lussemburgo. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese. 

Switch Cancel

Hai selezionato Messico. Ora sarai indirizzato al sito web messicano. 

Switch Cancel

Hai selezionato Norvegia. L’attività norvegese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Paesi Bassi. L’attività frolandese è gestita dalla nostra filiale lussemburghese. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web lussemburghese.

Switch Cancel

Hai selezionato Polonia. Ora sarai indirizzato al sito web polacco.

Switch Cancel

Hai selezionato Spagna. Ora sarai indirizzato al sito web spagnolo.

Switch Cancel

Hai selezionato Stati Uniti. Ora sarai indirizzato al sito web degli Stati Uniti.

Switch Cancel

Hai selezionato Sud-est asiatico. Ora sarai indirizzato al sito web del sud-est asiatico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svezia. L’attività svedese è gestita dalla nostra filiale nordica. Stai per essere indirizzato alla versione inglese del sito web nordico.

Switch Cancel

Hai selezionato Svizzera. Ora sarai indirizzato al sito web svizzero.

Switch Cancel
Torna all'inizio