World Solar Challenge 2019 e la sponsorship di Sonnenwagen Aachen

Michael Hackhofer / 22 Agosto, 2019 / E-Mobility

La World Solar Challenge è la gara più famosa al mondo dedicata alle vetture solari: più di 3.000 km, in Australia, per una gara che abbina tecnologia e risparmio energetico

La World Solar Challenge è la gara più famosa al mondo dedicata alle vetture solari: più di 3.000 km, in Australia, per una gara che abbina tecnologia e risparmio energetico.

Non si tratta di una competizione cui partecipano auto solari in commercio, ma veicoli particolari, veri e propri prototipi, realizzati per avere durata prolungata e il più alto livello possibile di efficienza energetica.

Tra i team della World Solar Challenge 2019 sarà presente anche Sonnenwagen Aachen, realtà tedesca di cui BayWa r.e. ha recentemente annunciato un accordo di sponsorship. Vediamo, in questo articolo, cos’è e come funziona questa competizione unica nel suo genere.

World Solar Challenge 2019: cos’è e quando avrà luogo

La World Solar Challenge 2019 avrà luogo dal 13 al 20 ottobre in Australia, in un percorso di oltre 3.000 km che si snoderà da nord a sud del Paese: nello specifico, da Darwin ad Adelaide.

A sfidarsi sono team universitari provenienti da tutto il mondo, con l’obiettivo di proporre vetture solari ad alta efficienza energetica, adatte ad affrontare la lunga traversata dell’Australia e in grado di rispettare parametri e verifiche tecniche specifiche (sia statiche che dinamiche).

La World Solar Challenge prevede tre diverse classi di gara:

  • Challenger Class, ovvero la sfida di velocità: le auto competono tra loro per decretare la vettura solare più veloce al mondo, cioè la prima a tagliare il traguardo dopo gli oltre 3.000 km previsti. Unica fonte di energia è quella solare.
  • Cruiser Class, ovvero la sfida incentrata su praticità ed efficienza. Ogni veicolo dovrà concludere il percorso tra le 11 e le 14 del giorno 6, ma non sarà l’ordine di arrivo a fare la differenza nella valutazione, bensì altri fattori quali l’efficienza, la stabilità e la capacità di trasportare anche altri passeggeri oltre al conducente (da un minimo di 2 a un massimo di 4 persone totali, guidatore incluso). Fonte di energia: solare più ricarica esterna.
  • Adventure Class, sfida non competitiva, alla quale possono partecipare, ad esempio, le vetture escluse dalla Challenger Class (perché non rispettavano appieno i requisiti previsti) oppure quelle che avevano già partecipato nelle edizioni precedenti.

World Solar Challenge: auto a energia solare da oltre trent’anni

La World Solar Challenge (WSC) è una competizione che conta, ormai, oltre trent’anni di storia.

Tenutasi sempre in Australia, nel percorso che porta da Darwin ad Adelaide (3.022 km in totale), la prima edizione risale, infatti, al 1987. Fino al 1999 ha avuto luogo con cadenza triennale, mentre negli ultimi vent’anni si è sempre tenuta con frequenza biennale.

Dal 2013 la competizione è conosciuta anche come Bridgestone World Solar Challenge, per la sponsorizzazione, appunto, di Bridgestone Corporation.

Oltre all’aspetto strettamente legato all’efficienza energetica, a rendere unica questa sfida vi sono anche delle regole un po’ particolari, che rendono questa competizione diversa da una sfida di velocità vera e propria.

Tra le regole generali, valide per ogni classe, bisogna infatti ricordare che:

  • i veicoli circolano su strade pubbliche, dunque devono rispettare i limiti di velocità e le normali regole stradali previste;
  • i veicoli possono circolare solo tra le 8 e le 17, per un totale di 9 ore al giorno. Quindi i team dovranno trovare un posto dove accamparsi per trascorrere le ore serali e notturne nel deserto;
  • ogni vettura deve obbligatoriamente fermarsi per 30 minuti nei punti di controllo previsti (in totale ve ne sono 7 lungo il percorso) per l’ispezione: solo quelle che rispettano sempre determinati requisiti possono proseguire con la gara.

La sponsorship di BayWa r.e. per Sonnenwagen Aachen

Come anticipato, BayWa r.e. ha annunciato la sponsorizzazione di Sonnenwagen Aachen, team tedesco che parteciperà all’edizione 2019 della World Solar Challenge.

Il nome del veicolo a energia solare, che si presenterà al via il 13 ottobre, è Covestro, una vettura realizzata all’insegna dell’aerodinamicità, della leggerezza e dell’efficienza.

Tra le differenze rispetto a quello dell’edizione precedente, ad esempio, è stata dimezzata la resistenza, grazie a un design che permette a Covestro di utilizzare l’effetto vela.

Tra le altre caratteristiche della vettura solare di Sonnenwagen Aachen vi sono:

    • sterzo su tutte le ruote, che permette l’allineamento ottimale del veicolo alla direzione del vento, e cerchi in carbonio chiusi, che impediscono ulteriori turbolenze d’aria all’interno;
    • 890 celle solari, con rendimento del 34%, che coprono 2,6 metri quadrati di superficie e generano fino a 1 kW;
    • autonomia di 500 km a 90 km/h;
    • algoritmi e tecnologie di misurazione per determinare la velocità più efficiente in rapporto alla distanza e alle condizioni metereologiche presenti.

Insomma, la World Solar Challenge 2019 sarà senz’altro una grande occasione per assistere alle ultime innovazioni tecnologiche applicate su veicoli a energia solare.

Clicca qui per seguire la gara e restare aggiornato con news, foto e video della gara più famosa al mondo dedicata alle vetture solari.

Vuoi approfondire altri temi legati al mondo della mobilità elettrica? Scopri quali sono gli incentivi dell’Ecobonus 2019 sulle auto elettriche e le caratteristiche della wallbox di ricarica KEBA KeContact P30.

Photo Credit: Covestro AG

Share This: